Non leggete Bruno Vespa

Una persona che entra in libreria per comprare Bruno Vespa si comporta allo stesso modo di un acquirente che, in pescheria, anziché scegliere del pesce fresco chieda due kg di teste marce, squame putride e cozze avariate per intossicare i suoi ospiti. Bruno Vespa rappresenta la pattumiera del giornalismo italiano. Una pattumiera che viene sparsa con abbondanza in televisione, per radio, in rete, ovunque sia possibile massimizzare il tanfo insopportabile e ineliminabile che si leva dalle pagine dei suoi libri. Una persona che esce da una libreria con in mano la sua bella copia di Bruno Vespa è un pericolo pubblico, un nemico della verità, un potenziale avvelenatore del discorso pubblico, uno jihādista che sta per far saltare in aria l’intelligenza di chiunque abbia la sventura di incrociarlo. Nessuno può salvarsi, al cospetto di un libro di Bruno Vespa. Anche se in realtà nessuno legge poi un libro di Bruno Vespa – quelli che cominciano non vanno mai oltre le prime dieci righe, o si fermano addirittura alle note di copertina -, già il possedere un libro di Bruno Vespa, già il deporlo su un tavolo del salotto, su una scrivania dello studio, su una mensola, su un comodino della propria abitazione, già questo semplice avere a che fare con un libro di Bruno Vespa squalifica il possessore del libro di Bruno Vespa e l’avente a che fare con questa traccia di Bruno Vespa come un personaggio dal quale è obbligatorio tenersi alla larga, un personaggio che deve essere considerato quindi definitivamente corrotto e completamente inservibile ai fini di qualsivoglia confronto, di qualsivoglia controversia, di qualsivoglia interlocuzione. I libri e il giornalismo di Bruno Vespa sono pattumiera di stato, pattumiera che fa status, e perimetrano la vergogna del Paese in cui qualcosa come Bruno Vespa può impunemente (anzi: con grande successo) scrivere e vendere le proprie deiezioni stampate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...