Heimat senza definizione

Simenon Mediterraneo

Heimat è… Heimat è… Heimat… Resto così, con la penna a mezz’aria, in seria difficoltà, come quando da bambino, in piedi davanti alla lavagna, spostavo il peso da una gamba all’altra e intanto cercavo con la coda dell’occhio un compagno compassionevole. Heimat è… Questa volta l’incipit l’ho rubato. I miei coltissimi lettori non avranno difficoltà a reperire la refurtiva. Si trova in un piccolo libro di Georges Simenon, intitolato “Il Mediterraneo in barca”, pubblicato da Adelphi. È infatti il mare sul quale si affacciano Marsiglia, Messina, il Pireo, Smirne, Beirut, Porto Said, Malta, Tunisi, Tangeri, Barcellona e ovviamente anche Livorno, la mia Livorno, che lo scrittore belga dichiara di non riuscire a definire, e che forse neppure ha interesse a definire, visto che il suo scopo è quello di attraversarlo e narrare alcune sue storie. Attraversare e narrare non devono terminare necessariamente con una definizione. Al contrario. Potremmo persino immaginarci attraversamenti e narrazioni che si tengono a debita distanza dalla costa di una introvabile definizione, perché all’oggetto da (non) definire si preferisce piuttosto il veleggiare in mare aperto, che diventa perciò puro sconfinamento. Ma se anche per me, come per Simenon, il Mediterraneo esprime questo anelito a sconfinare, perché la Heimat, perché invece sempre questo bisogno di capire – etimologicamente risale al verbo “càpere”, dunque prendere – ciò che sfugge ad ogni definizione? In Sudtirolo la parola Heimat è continuamente sottoposta a investigazioni che ne inflazionano il significato fino a limiti insostenibili. Più se ne parla meno si capisce cosa vuol dire. Come accadeva al piccolo Simenon, ci voltiamo verso un compagno compassionevole affinché ci suggerisca una soluzione. Perché a nessuno viene in mente che la vera, l’unica soluzione consiste proprio nel liberarsi da questo falso problema della definizione, e semplicemente ricominciare a narrare?

La colonnina, ff, 5 settembre 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...