Moriremo democristiani

Domenica prossima si voterà il secondo turno delle Primarie del centrosinistra. Tira aria di normalizzazione, tira aria di nasi turati. Ieri è stato un po’ come il raggio di luna che filtra sulla terra a consolare il viandante, con le moltitudini ai seggi si è persino tornati a parlare di democrazia. Peccato che già pochi minuti dopo le nubi si siano richiuse, è calata nuovamente l’oscurità e ha cominciato anche a piovere. Matteo Gesualdo Corvaja conosce Renzi dai tempi del liceo e lo ritrae così:  “Quando arrivai in quarta ginnasio lui era in seconda liceo ed era rappresentante d’ Istituto, attivissimo nei cattolici popolari così come nella gioventù DC prima e nel PPI poi. Il suo impegno è sempre stato esemplare, ma tutto si può dire di lui fuorché sia di sinistra o centro-sinistra. È il classico cristiano conservatore come lo possono essere i democristiani tedeschi, i popolari austriaci o i popolari spagnoli. Con Renzi vince la reDCizzazione d’ Italia”. Bersani, dal canto suo, ha indicato Papa Giovanni XXIII come il faro della propria ispirazione politica, e mentre lo diceva – fate bene attenzione al video qui sopra – aveva un po’ la faccia di Berlusconi quando disse che avrebbe abolito l’Ici. Un commentatore ha detto perciò che il vero sconfitto delle primarie sarebbe Nichi Vendola [QUI]. Errori di strategia, sbagli di tattica, non c’è niente da fare, il Paese ripudia le “narrazioni” di sinistra, ci s’intruppa e ci s’intrippa al centro (dove probabilmente Casini e Montezemolo stanno già pensando alla fissione del nucleo). Un preoccupante e debordante Giuliano Ferrara ha i sudori freddi, vorrebbe candidarsi in solitario a incorporare tutti i Filistei e intanto si accinge a gettarsi nelle braccia della “bella morte” temendo un “regime di benpensanti costituzionali”. Dorma tranquillo. Preghi la Madonna. Ah, a proposito di Madonne: pare che Umberto Bossi – “un uomo solo, profondamente depresso, che senza voce nella Lega, suo unico interesse da 30 anni a questa parte, cerca punti di riferimento altrove” (Il Giornale, venerdì 23 novembre) – abbia in programma un viaggio a Medjugorje. Un tempo attingeva ampolle pagane dalle acque del Po, adesso s’ubriaca d’acqua santa. Moriremo democristiani, è scritto nel Vangelo di San Gattopardo.

Annunci

One thought on “Moriremo democristiani

  1. Mi piace lo stile, non certo il contenuto :o(((
    Terrificante questa prospettiva di un’ulteriore de-laicizzazione di uno stato che di laico ha già poco.
    E la moda di Medjugorje fa veramente pensare al chiliasmo del mille e non più mille.
    Irrazionalismo, emotivismo, uso politico della religione: tempi oscuri, davvero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...