Di merda ne abbiamo avuta abbastanza

 

Filologico fino in fondo, anzi fino al fondo, il Benigni che, affiancato dal nazional-popolare Fiorello, come raccontano le cronache ha raschiato il barile di una sua lunga carriera anti-berlusconiana sfortunatamente non chiusa a sipario calato sulla vicenda eponima. Parecchio deludente, confessiamolo, anche se al “Paese di Merda” (Berlusconi dixit) l’inno del corpo sciolto sicuramente meglio s’addice dell’ormai sanremesco (semper Benigni docet) “Fratelli d’Italia”.

Possiamo allora ridere? No, non mi pare proprio. Perché c’è, in questo ridere, tutto il vizio di uno sberleffare fin troppo consolatorio, che fa rima con assolutorio, per giunta, e quindi diffonde una fetida allegria di naufragio basata su un fraintendimento: la merda non è cioccolata, anche se qualcuno, nel segreto dell’urna, ha ripetutamente avuto difficoltà ad accorgersene.

Certo, non si può chiedere a un comico di restituirci la serietà perduta (lasciamo che siano i seguaci di Grillo, adepti del culto neo-babbeo, a pensarlo). Ma almeno smettere di ridere di quello che non fa più ridere (se mai l’abbia fatto) forse sì. Mancano gli argomenti? Si prenda una salutare pausa di riflessione. Si consultino gli amici e si tenti di cambiare copione. O dobbiamo per forza già subire così a caro prezzo gli effetti anticipati del mancato pensionamento di chi, a naso (dato l’argomento…), avrebbe invece maturato ad abundantiam la sua quota di tempo? Di merda ne abbiamo avuta abbastanza.

Annunci

11 thoughts on “Di merda ne abbiamo avuta abbastanza

  1. Quelli fanno il loro mestiere, non stanno a sottilizzare gli argomenti a disposizione. Riscossi i soldi (tanti), chiudono il sipario e vanno a casa.
    Sono i 12 Milioni di stronzi, che li vedono, a sostenerli.
    Che questo sia un paese di merda non lo ha scoperto Berlusconi, lo sapevamo da tempo.

  2. Vista l abitudine all’ossequio servile, all esaltazione di ogni peto purchè venga dall’estero, ed all’odio verso la sovranità popolare di gran parte del teatrone politikoinzellettuale, direi che si ha quel che si merita

  3. Mo’ è nutile sta’ a’ fà a’ polemica, semo ‘n paese dé mmerda dar 1860.
    Nun sò si ciai presente li referendum pé l’annessione e la speddizzione de Garibardi.

  4. No, Angelo, mi dispiace dissentire. Non saremmo mai stati un gran che, ma un paese così di merda (come quello figlio delle televisioni e della politica berlusconiane) non lo siamo mai stati.

  5. come dice GattoMur, c’è merda e merda, anche lì, nella storia patria, è cosa e bona e giusta fare graduatorie tra livelli di merdosità. solo una certezza: di gelsomino non profumammo mai
    su Benigni, completo accordo con GaDiLu

  6. Cercate un pò di conforto consapevoli della vostra sterile mediocrità?Una buona notizia :nel vostro piccolo riuscite a fare qualche danno anche voi Mi rammentate il povero Solis ,tanto tempo fa in un paese lontano,forse una vittima ,di sicuro il risultato di culture(si fa per dire) esistenti in un paese tenuto insieme con uno sputo

  7. Si, abbiamo perso la nostra dignità di italiani.
    A cominciare dagli abitanti della provincia di Bolzano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...