Le mamme fuori dal tempo

Commentando il caso della morte di una ragazza in seguito all’esercizio di una pratica erotica di origine giapponese (definita “Shibari”), Isabella Bossi Fedrigotti ha scritto oggi sul Corriere della Sera: “Cosa deve essere passato nella mente e nel cuore della sua mamma, insegnante di catechismo in provincia di Lecce, nell’apprendere della morte della sua ragazza? Totale smarrimento e incomprensione, probabilmente, prima di tutto, perché bondage non è un concetto per mamme come non lo è – così almeno si pensava – nemmeno per studentesse di 24 anni, bensì eventualmente per ricche donne annoiate oppure per povere donne schiavizzate: ma a quanto pare sono classificazioni superate dai tempi”. Chissà. Forse sarebbe bastato uno sguardo un po’ meno ingenuo e ideologico su quel costrutto socio-culturale che è la “mamma” (per non parlare di quello di “studentessa”) per tornare rapidamente, se non proprio al passo coi tempi, almeno in sintonia con la possibilità di comprendere la realtà e la sessualità nelle sue molteplici sfumature. No?

È apparso alla Madonna (ma Lei non ha mica apprezzato)

Hey, hey, hey! Attenzione che qui ci scappa uno scontro al vertice. La Madonna non ha riconosciuto le capacità dell’Unto. Anzi, ha detto che condivide in pieno le opinioni più volte espresse dall’Economist (il soggetto non era adatto a governare l’Italia and so on). Apriti cielo. Sono subito partite le prime raffiche d’insulti e le minacce di boicottare il nuovo film della show woman americana. E chissà che non ci scappi pure una bella querela (basta avere un paio di amici avvocati che collaborano senza compenso).  Più critico e aggressivo di tutti il sottosegretario Giovanardi, che ha dichiarato: “Gli italiani sanno che e’ una supermiliardaria e non e’ che la gente si lasci irretire da questi satrapi ricchi e viziati. Tra l’altro la signora Ciccone e’ apertamente per le famiglie omosessuali, quindi schierata palesemente contro la nostra cultura e la nostra Costituzione che non prevedono famiglie gay”. Capito? Quella riccona viziata e amorale ha osato criticare il nostro presidente operaio e cultore dei valori della famiglia. Troia schifosa, speriamo tu bruci tra le fiamme dell’inferno!