Il fascismo “degli altri”

Nei giorni successivi le “celebrazioni” della Feuernacht tenutesi recentemente in Sudtirolo, è stato dato giustamente risalto ad alcune dichiarazioni deliranti dell’ex terrorista Sepp Mitterhofer [QUI]. Non che avessimo bisogno dell’ennesima prova al riguardo: chiunque abbia un po’ di dimestichezza col discorso pubblico sudtirolese sa benissimo che qui da noi sopravvive un atteggiamento fascista mascherato da critica del fascismo “degli altri”. Pensare che personaggi del genere siano oggi i più convinti e visibili sostenitori dell’idea dell’autodeterminazione basta e avanza per farci temere ogni ulteriore passo in tal senso. Detto altrimenti: solo quando saranno definitivamente estinte financo le tracce di simili pensieri sarà (forse) possibile prendere in bocca la parola “autodeterminazione” senza aver voglia di sputare il fiele che purtroppo ancora contiene.