Splendido isolamento

È del tutto naturale che un evento capace di interessare il mondo intero – come l’uccisione di Osama Bin Laden – generi una serie impressionante di esternazioni non all’altezza del significato di tale evento. Ma tra le stupidaggini che si sono sentite, oggi, ci ha particolarmente colpito un commento cominciato a circolare in rete fin dalle prime ore del mattino: l’uccisione del più famoso terrorista islamico quale manifestazione miracolosa del neo-beatificato Karol Józef Wojtyła. Il fatto che l’epicentro di una simile idiozia sia stato localizzato a Bolzano – taccio per carità cristiana le fonti, riguardano ahimé due distinti responsabili, ma era doverosa l’indicazione geografica tipica (IGT) in questo blog dedicato alle specialità non sempre prelibate del terroir – la dice lunga su quali pericolose derive della capacità raziocinante possano svilupparsi dal nostro cosiddetto splendido isolamento.

Annunci

5 thoughts on “Splendido isolamento

  1. Io non commento.

    Mi permetterai, però, per ovvio rispetto della scuola ‘storico-filosofica’ pisana che mi ha formato, e che si applica alle specialità del terroir – definizione geniale – di riportare integralmente il ‘contenuto specifico’ della cosa, senza citare l’origo.

    Come mi hanno insegnato, a volte non valgono i nomi, ma le parole. Eccole.

    “L’eliminazione da parte delle forze Usa dello sceicco del terrore Osama Bin Laden all’indomani della beatificazione di Giovanni Paolo II° può essere letta come un nuovo enorme miracolo per il mondo regalato dal Papa più amato che tanto tuonò contro la rete del terrore.

    Il male è accompagnato sempre dal bene. Dietro il male spuntano sempre il bene e la giustizia universale,come dimostrato in queste ore. Il mondo del bene, le famiglie delle tante vittime degli attentati terroristici – specie dell’11 settembre , i popoli democratici non credevano più nella possibilità di mettere fine al simbolo universale dell’odio e del male assoluto che era divenuto Bin Laden ma la fede ,la speranza , “la rabbia e l’orgoglio” delle forze del bene hanno potuto avere ancora una volta la meglio ,come la storia del mondo ci conferma.

    Ho usato volutamente le parole la “rabbia e l’orgoglio” in onore di quella Oriana Fallaci che tanto lottò per svegliare il mondo innanzi alla realtà del terrore trovando spesso umiliazioni e sberleffi e fatwe.

    Oggi è anche la sua vittoria e di tutte quelle menti libere che hanno molto chiara la differenza tra il bene e il male e si pongono sempre dalla parte del bene anche quando apparentemente può non essere conveniente”.

  2. Una delle due fonti da te citate ma giustamente sottaciute (per carità cristiana, appunto) ha scritto quella emerita scemenza nel suo insulso blog in un post che, udite udite, si intitolava “Abemus Papam” (sic! e sigh!) e nel quale, con fare da Mereghetti de noaltri, diceva di essere andata ieri a vedere, udite udite, il film di Nanni Moretti “Abemus Papam”. Quel post, con quello splendido titolo, campeggiava da ore, era venuta anche la orianafallaci sempre de noaltri (sai benissimo a chi mi riferisco, Gabriele), quella mente fina che onora la nostra politica locale, e aveva inserito un link alla notizia di Osama Bin Laden, commentando, ovviamente, “Amen” (certa gente ha il senso della coerenza stilistica, non c’è che dire). Ho verso le 13.00 comunicato in un commento che al titolo di Moretti mancava la H iniziale. Ovviamente nel giro di pochi minuti sia il titolo che il riferimento nel post sono stati corretti, ma ovviamente senza pubblicare il mio commento (perché certa gente la libertà di espressione ce l’ha nel sangue, si sa). Ts ts, che ingrata: fungo da correttore di bozze e quella nemmeno mi ringrazia!
    E insomma, le solite miserie di menti sopraffini. Alle quali dedico la nota “illuminazione” di Rimbaud:

    Toutes les monstruosités violent les gestes atroces d’Hortense. Sa solitude est la mécanique érotique, sa lassitude, la dynamique amoureuse. Sous la surveillance d’une enfance, elle a été, à des époques nombreuses, l’ardente hygiène des races ! Sa porte est ouverte à la misère. Là, la moralité des êtres actuels se décorpore en sa passion ou en son action. – Ô terrible frisson des amours novices sur le sol sanglant et par l’hydrogène clarteux! trouvez Hortense.

    Per la traduzione, passare pure alla cassa.

  3. Miei cari, qui si è raggiunta una tale concentrazione di cretineria – anche in considerazione del livello raggiunto dallo stupidario al quale mediamente siamo avvezzi – da rasentare il parossismo artefatto (almeno nel caso della prima fonte alla quale alludevo, per la seconda la dabbenaggine è forse autentica: e non saprei se si tratta di cosa migliore).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...