Per la famiglia (onore e oneri)

Una delle tecniche più usate dalla propaganda del governo in carica – tecnica che discende dal modo di pensare e di parlare del suo capo – è quello di affermare con forza che si sta fecendo quello che palesemente non si sta facendo. Si dice, per esempio, di voler riformare la giustizia e si opera esclusivamente per sistemare i processi che vedono imputato Berlusconi, in spregio a qualsiasi criterio di giustizia. Non tradisce questo modo di concepire il proprio “impegno” l’atteggiamento rivolto (ovviamente a parole) al “sostegno” delle famiglie, in teoria un baluardo di ogni governo sedicente di destra. In pratica: affermando in modo truffaldino di voler favorire, anzi di “onorare” il ruolo di solidarietà attribuito alle famiglie (suona bene, no?) si lasciano alle famiglie tutti gli “oneri” dovuti alla restrizione degli interventi sociali che dovrebbero sostenerne gli sforzi. Un articolo dal sito “La voce” ci spiega in dettaglio come funziona questo osceno giochetto:

http://www.lavoce.info/articoli/-famiglia/pagina1002268.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...