Solo amici

I futuristi odiavano Venezia perché, pensavano, non si guarisce dal passato, dalla nostalgia, se non ponendosi mete sempre ulteriori (nella scienza, nell’arte, probabilmente anche nell’amore). A questo genere di vitalismo io però continuo a preferire il ricordo di vecchie chiavi d’albergo, passate di mano in mano, e l’odore della moquette consunta di certe camere con le persiane chiuse. Fa un po’ male, pensarci. Fa male, tornarci. Ma è inevitabile. Non si può essere “solo amici”, a Venezia.

Leghisti

Quando un giorno (spero presto) saranno politicamente (ma spero anche umanamente) estinti, i leghisti saranno ricordati anche per questo: aver piantato il loro grasso culo negli scranni dei parlamenti da loro sbeffeggiati (quello europeo, quello italiano…). A futura memoria.