Pürgy non ha tossito

Cerco un po’ d’ispirazione per raccontare qualcosa di ieri. Si festeggiava l’Unità d’Italia – come noto – e nel deserto patriottico di Bressanone, noi abbiamo provato a piantare un fiorellino di consapevolezza e riflessione. Qualche dato esteriore: eravamo in una piccola sala dell’Accademia Cusano, luogo che già di per sé non ti mette di buon umore. Al piano di sopra (e in contemporanea) si svolgeva una fondamentale riunione dedicata alla medicina cinese (per loro la sala grande, mi pare logico). Comunque è venuta tanta gente. Politici? Anche loro, alla fine, sono spuntati fuori. Un po’ alla spicciolata, dopo l’inizio. Considerando che il tono medio, alla vigilia dei festeggiamenti, lasciava presagire solo una cospicua defezione (ostentata o imbarazzata, a seconda dei casi, comunque sempre di defezione si tratta), possiamo dire di essere riusciti a materializzare dei fantasmi. Di uno di loro, in particolare, mi preme qui raccontare.

Ecco l’intervento del sindaco (Pürgy, per gli amici). È arrivato in ritardo e dopo essersi fatto largo un po’ a fatica si è seduto accanto a me, vicinissimo insomma al “palco” (in realtà una panca) dei relatori. Dopo qualche minuto mi ha chiesto se gli passavo un bicchiere d’acqua perché gli veniva da tossire (ho pensato: peccato che non tossisca, alle conferenze e ai concerti c’è sempre qualcuno che lo fa, e siccome lì non lo faceva nessuno, se il sindaco in persona avesse inteso assumersi questa gravosa responsabilitá ciò avrebbe potuto costituire un esempio per tutti). Finito di bere è rimasto ancora un po’ lì, tradendo l’impressione fortissima di sentirsi completamente “spaesato” (sarà stata l’influenza di Lucio?). Quindi ha lasciato la sala prima della fine, senza neppure provare a dare una sbirciatina all’orologio come fa chi vuol mostrare di avere improrogabili e urgentissimi impegni.

Annunci

7 thoughts on “Pürgy non ha tossito

  1. Tanta grazia che è venuto… fossi stato in lui, con il tempo da lupi di ieri sarei rimasto a casa a scaldare i piedi di mia moglie sul divano davanti alla TV…

  2. Comunque anche il Primo Difensore della Resistenza e Costituzione in Provincia di Bolzano, il Senatore Bertoldi, ha dovuto congedarsi in anticipo dalla serata, non senza un infiammato appello ai valori dell’Autonomia. Sotto il tetto poco laico della Cusanus noi presenti di estrazione diversa ci siamo trovati come gli inquilini di un Arca di Noe, spaesati, ma non senza heimat, passeggeri di un Sudtirolo che in quel 17 marzo si è rivelato ancora più strano del solito.
    Hans

  3. Wie lief’s denn sonst so, abgesehen von “Pürgy”? Gab’s interessante Diskussionen? Ich wäre auch dieses Mal sehr gerne gekommen, konnte aber leider nicht…

  4. Allora. Siccome partecipavo attivamente, non riesco ad esprimere un “giudizio” obiettivo. Per quanto mi riguarda non sono rimasto molto soddisfatto. Io ho fatto un intervento iniziale abbastanza breve e a braccio, perché volevo che rimanesse più tempo per la discussione. I due interventi successivi (molto buono quello di Heiss) hanno però superato i limiti dei 10 minuti che io avevo indicato. Staffler è stato breve ma non ha detto molto più di quello che ci sarebbe potuti aspettare da lui. Cinque interventi dal pubblico, anch’essi troppo lunghi. Buono quello di Thomas Benedikter, che ha cercato di spostare il focus della discussione sul federalismo. Alla fine due ore sono sembrate poche (ma la sala era piccola, faceva caldo e il moderatore, Lucio, doveva scappare a Bolzano). Secondo me è stato importante farla, questa cosa. Per varie ragioni. Ha funzionato benissimo la conduzione bilingue.

    P.S. Il testo di Heiss lo pubblicherò, perché merita di essere letto.

  5. Danke für die gute Zusammenfassung. Scheint “trotz allem” spannend gewesen zu sein, auf den Text von Heiss bin ich gespannt…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...