Mi consenta

Advertisements

23 thoughts on “Mi consenta

  1. Triste essere italiani, oggi, no? Più che altro per il non sapersi muovere, non riuscire a dire/fare niente di concreto, contro quest’uomo e la sua corte. Altro che ballerine e nani. Ciao, Gabriele.

  2. Ciao. Sì, condivido il tuo giudizio. Oggi m’è toccato leggere un’agghicciante “lettera” a favore di Berlusconi firmata da sei cosiddetti “big” di AN (Alemanno, La Russa, Mantovano…). Titolo: Noi ex An, orgogliosi di stare a fianco di Berlusconi nel Pdl. Questa, propriamente, la “corte”. Secondo questi cortigiani, il merito del berlusconismo è stato quello di far tornare a contare le persone “normali”, quelle che hanno apprezzato le posizioni espresse dal governo sul caso Eluana, quelle che considerano “eroi” i soldati in missione di pace, quelle che non rivendicano i matrimoni per gli omosessuali, quelle che vogliono vivere in quartieri non messi a rischio dall’immigrazione clandestina… quelli, poi, che vorrebbero che i giudici s’impegnassero nel sanzionare i rapinatori più che origliare a spese dello Stato fatti privi di rilievo penale.

    Non aggiungo altro.

  3. La sinistra, invece, è da sempre a favore delle unioni omosessuali… Vedi le leggi e la tolleranza ed il rispetto e l’integrazione che baciavano l’epoca aurea dei governi Prodidalemaetcetc.. Che dire, poi, di quel che succede nei paesi che sono, baciati dalla radiosità della VERITA’ stellorossica, dove gli omosessuali sono non solo rispettati, ma hanno pensioni ed alberghi per loro. Con le sbarre.
    I bigottazzi italici, di sinistracentrodestra, parlano di uccelli, li usano e cercano di mettertela dappertutto, ma non capiscono proprio una mazza, parola chiara ed amantina, evocativissima, mi insegni, da fine linguista quale sei. E le montagne ideologiche non producono che petucoli maleodoranti..

  4. Ah, Luigi, visto che tu risiedi in Germania, raccontaci un po’ qualche nuova barzelletta su Berlusconi e gli italiani. Una di quelle che ti hanno colpito di più.

  5. In questo momento l’Italia e gli italiani vengono talmente presi per il culo dai tedeschi che superciuk probabilmente non ne può più. Altrimenti non se la prenderebbe con i governi Prodi (!!!!!!) e …….. addirittura con gli stati veterocomunisti (?). Non si sa se provare più tenerezza o tristezza.

  6. L’esposizione di Superciuk è una delle più chiare da lui mai fatte.
    Credo semplicemente che tu faccia finta di non capire, perchè non sai come toglierti dall’imbarazzo.

  7. @ Paddo

    Imbarazzo? 🙂

    No, veramente non ho capito nulla di quanto afferma superciuk (ma non è la prima volta). Se vuoi provare a spiegarlo tu. Avete cervelli un po’ simili e quindi non fatico a credere che tu abbia veramente capito quanto lui afferma con chiarezza “amantina”.

  8. P.S. Sul senso da attribuire al tuo link sorvolo. Un sedicente cattolico e sedicente antiabortista che usa per fare ironia la sofferenza di alcune persone (bambini) non merita neppure replica. È solo l’ennesima goccia di squallore che si aggiunge all’oceano di miserie a cui ci hai da tempo abituati.

  9. Paddo, oltre a essere cretino, e volerlo dimostrare continuamente, sei pure uno sciacallo repellente. Non è che avessi dubbi su entrambi i giudizi: è solo che tu ci tieni molto a confermarlo sempre. Sai cosa ti dico? Tu sì che te lo meriti Berlusconi. E ti meriti pure di essere berlusconiano. Tu sì. Non capisco però perché un Paese intero debba rimetterci, per un cretino come te e come.

  10. È vero. Paddo è l’elettore ideal-tipico di Silvio Bungamat. Per questo è “interessante” leggerlo. Previene dalla possibilità di avere dubbi sulla qualità dei suoi punti di riferimento.

  11. La mia frase finale del commento precedente è troncata: come, purtroppo, tanti altri che, sempre purtroppo, eleggono Berlusconi e lo eleggerebbero anche in questo momento. Questa è spesso una delle “difese” dei berluscones: Eh, ma lui è stato eletto dalla maggioranza. Ecco, mi sembra, anche questo, un dato preoccupante. Noi qui abbiamo la fortuna di potere leggere Paddo per capirlo: ma se pensiamo che di paddi in giro ce n’è tantissimi, quella sottile voglia di ridere che viene subito dopo avere letto qualche riga di Paddo si trasforma in disperazione.

  12. Io sono disperato, Gabriele, davvero. Oggi ho letto le lettere dei lettori su un quotidiano locale, e mi è venuto male. Non c’è via d’uscita, tranne darsi la morte. Il fascismo in Italia è davvero inestirpabile, non è mai morto. E tanti, purtroppo, sono morti per combatterlo, ma la loro fatica non è servita a niente. Adesso abbiamo Berlusconi e nessuno ce lo toglie chissà per quanto. E i paddi cretini si moltiplicano e sono sempre lì, felici e tronfi della loro imbecillità.
    Basta, basta: abbiamo perso, ha vinto il fascismo, ora e sempre. Non c’è davvero niente da fare.

  13. Possiamo dire che Paddo è di una stupidità “amantina”? A parte gli scherzi, ho invitato più volte Paddo a non venire qui a raccogliere inevitabili pesci in faccia. Ci sono in rete straordinari spazi di discussione fatti da quelli come lui per gente come lui. Viva felice con loro e ci liberi una volta per tutte dalle sue sconce banalità.

  14. A me le sconce banalità potrebbero anche andare: in fondo s’impara sempre qualcosa. Ma è la sciacallaggine che è intollerabile. E, puntualmente, come sopra, Paddo coniuga la sua stupidità al cattivo gusto (mi riferisco al link, ovviamente).

  15. Ah, ovviamente siamo in attesa della difesa che l’altro cretino suo pari vorrà proporci (a suon di “trinariciuti”, “stellorossica” e altre amenità simili). Che pena. Per questo povero Paese, ovviamente.

  16. Il fascismo ha vinto, dite? In un certo senso sì: specialmente in quei casi in cui i gerarchi giravano sulle camionette assieme ai partigiani per salutare in festa gli alleati e la liberazione (da loro stessi).
    Credo che se Berlusconi dovesse cadere, tutti quei milioni di persone che gli hanno retto in fondo le braghe, se ne laverebbero le mani con una scrollata di spalle e comincerebbero ad inneggiare al nuovo corso. Sia esso una Teocrazia od un regime comunista…

  17. Basti solo pensare che molti dei più fidi berluscones (Cicchitto, Bondi, etc.) o berluscones pentiti (Adornato, etc.) provengono dalle fila del partito comunista o socialista, o comunque erano simpatizzanti. Anche in ambito provinciale abbiamo i nostri bei saltafosso, quelli che sono di sinistra quando va tanto di moda, diventano postfascisti quando è il non plus ultra, e quando il vento gira sono dei berlusconiani convinti o leghisti, a scelta. Si sa, uno degli sport preferiti degli italiani è saltare sul carro del vincitore; ed eventualmente andare in piazza Venezia a prendere a calci il cadavere di quello che, fino a pochi giorni prima, definivano l’ “uomo della Provvidenza”.

  18. Non ero oggi di buon umore.
    Gli ultimi commenti me lo hanno ridato.
    Uno meglio dell’altro.
    Fantastico!!!
    Fantastici!!!
    Vi si dovrebbe candidare d’ufficio ad un programma di Santoro.

    🙂
    🙂
    🙂

  19. Bravo, Paddo, bravo. Il giorno che proverai piaceri meno infantili dacci un segno, che magari brindiamo assieme.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...