Giù le mani dall’amore!

Verona, la casa di Giulietta

Annunci

Il crimine della bellezza

Due giorni fa ero a Venezia. Tutti paventavano il ripetersi del fenomeno dell’acqua alta – particolarmente forte anche la notte di Natale – ma per fortuna non si è verificato. Scriveva Joseph Brodskij: “Venezia si è macchiata di un crimine. Il suo crimine è la bellezza”. Evidentemente (e fortunatamente) si tratta di un crimine che ha generato una condanna lenta, basata su continui rinvii.

In queste ore il mio pensiero va anche alla mia Toscana, colpita molto duramente dal maltempo (il lago di Massaciuccoli è a rischio esondazione). Anche la Toscana si è macchiata del crimine della bellezza. E una volta, anni fa, venne duramente punita.