Il partito dell’amore (messicano)

Sfogliando i quotidiani on-line questa mattina, sono rimasto colpito dalla totale assenza, in quelli italiani, di una notizia che invece accomuna quelli francesi, perlomeno Le Monde e Libération: nel Distretto Federale di Città del Messico dal 21 dicembre i matrimoni omosessuali sono divenuti legali grazie alla soppressione di un articolo che prevedeva l’unione tra i soli individui di sesso diverso. Ma già nel 2006, si sottolinea, l’unione civile era stata introdotta dal governo locale nell’Assemblea federale, espressione di una sinistra minoritaria nel paese. Ciò non toglie che un quinto circa dell’intera popolazione messicana godrà del riconoscimento di un diritto che in Italia, giova ricordarlo, è stato espunto dall’agenda politica dopo impacciati tentativi di dibattito al tempo del secondo governo Prodi.

La novità messicana è giudicata molto interessante dai fogli francesi perché avviene per la prima volta in un paese dell’America Latina, anche se in Argentina, Uruguay e Colombia le unioni di diritto civile già sono in vigore. Le prime dichiarazioni delle autorità festeggiano l’evento come un “progresso sociale e culturale”. La destra e la chiesa locale, secondo quanto riporta Le Monde, stanno esercitando pressioni sul sindaco della capitale affinché applichi il veto su quanto deliberato dall’Assemblea. Durante il dibattito in aula, scrive Libération, coppie gay hanno manifestato pacificamente, scambiandosi baci. [rk]

Annunci

12 thoughts on “Il partito dell’amore (messicano)

  1. Confrontare l’America latina con l’Italia non è più un’offesa per quest’ultima, bensì per Messico, Argentina, Cile, Uruguay — e via dicendo — con cui il cosiddetto Belpaese non regge più il passo.

  2. Quale è l’interesse pubblico di tutelare e promuovere rapporti di coppia omosessuali come quelli tradizionali?

    Quelli tradizionali sono una colonna portante della nostra società, perchè attraverso questi vengono fondate nuove famiglie e portate nuove vite in questo mondo. In quanto alla addozioni si deve anche far conto che per lo sviluppo dell’identità sessuale serve come modello visuto la relazione di coppia di una persone del proprio sesso e una di quello opposto.

    Questa tendenza di voler imitare il modo di vita tradizionale di coppia è una strategia di trovare riconoscimento sociale, ma discutibile se questo è veramente adeguato alla natura di coppie omosessuali mascili, sicome sopprattutto in queste si trova un alto tasso di promiscuità.

    Siccome attraverso la libertà di contratto le coppie di sesso uguale posssono gestire la loro relazione attraverso la libertà di contratto, non
    vedo perchè dovrebbero allora essere trattate appositamente dal legislatore,

  3. PRIVATO: Gabry approva il mio commento, dai… non te ne dimenticare!!! devi approvarlo perchè ci sono due indirizzi mail fasulli…. (al suo interno!)

  4. È un messaggio lungo e noioso, non lo pubblico (è finito provvidenzialmente da solo nello spam). Inoltre ti rivolgi ancora a me come se io fossi l’estensore dell’articolo qui sopra. Ridicolo(controlla la firma).

  5. Nessuna censura. Riformula tu il concetto che volevi scrivere (senza citazioni chilometriche in spagnolo) e soprattutto non rivolgerti a me se stai commentando cose che non ho scritto io. Impara il rispetto, l’educazione e non attribuirmi cose che non ho mai detto. Poi si ragiona.

  6. Il doc dev’essere presentato al lettore integralmente, neanche tradotto! sarebbè una strumentalizzazione…. e si potrebbe mettere l’accento su certi apettti piuttosto che altri. !

    BERTO

    P.S. cmq ho sbagliato a fare riferimento a Te!

  7. mi sa che la lotta per i diritti ha deragliato, d’accordo con Gorgias per matrimoni e adozioni, concordo per il riconoscimento solo di alcuni diritti alle coppie di fatto (etero e omo). questa sinistra borghesissima ha da morì per svoltare

  8. Non solo in Francia..in Germania viene riportata questa notizia anche in giornali di livello locale…tipo la Märkische Allgemeine etc. 😉 Infatti loro in Europa sono già sbarcati…noi possiamo ancora sperare 😉

  9. Ne matrimoni.
    Ne tantomeno adozioni.

    – La società, qualsiasi società è fondata sull’unione tra un uomo e una donna e successivamente sul matrimonio.
    Credo, il matrimonio, soltanto una formalità, è un contratto e non concedere a rispettabilissime coppie omosessuali di contrattare non credo violi alcun diritto umano. Spiegatemi qual’è secondo voi il senso del matrimonio? è scritto, il matrimonio tra un uomo e una donna a differenza di quello tra persone dello stesso sesso comportà la nascita di un nucleo famigliare e possibilmente la nascita di nuovi cittadini. Lo stato non bada all’amore, ma solo a ciò che porta all’accrescimento demografico del Paese.

    Il motivo per cui non si dovrebbero affidare bambini a famiglie dello stesso sesso è lontano da ogni logica razzista di sesso o comunque discriminatoria. Si perchè è palese a tutti quelle che hanno studiato anche un minimo di pedagogia o sociologia o psicologia che in alcune tra le diverse fasi della crescita del bambino trai comportamenti del bambino vi è l’emulazione di uno dei genitori.
    Sarebbe innaturale per i bambino. Visto che non si può sapere con certezza fino a che punto il bambino emula i comportamenti e se la scelta/sponda sessuale sia innata in esso o no.

    Speriamo che l’evoluzione delle scienze umane porti a scoprire tutto dell’uomo.

    ciao. BERTO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...