Strana la vita (II)

Karl Otto Apel im Hotel Elefant, Brixen 28. 08. 09

Piccola documentazione dell’incontro, avvenuto oggi pomeriggio all’Hotel Elefante, con il filosofo Karl Otto Apel.

Mi preme solo fissare un frammento della conversazione, scaturito da un mio riferimento alla filosofia di R. Rorty. Avevo chiesto ad Apel di Rorty in quanto anche il filosofo americano, al pari di Apel, ha tentato di costruire un ponte tra la tradizione del pensiero continentale e quella anglosassone. Apel non ha dimostrato però di apprezzare molto Rorty, criticando quella che secondo lui è stata una tendenza degenerativa del pragmatismo (con relativo sfociamento nel relativismo). Qui è venuto fuori tutto il suo carattere “tedesco” (cioè “speculativo”). Richiamandosi a Kant (la semiotizzazione del trascendentale è uno dei punti qualificanti del suo pensiero), Apel ha ribadito che la ricerca di un piano “ideale” del consenso (e dunque la fondazione di un’etica condivisa) non poteva essere liquidata semplicemente con battute del tipo “I am american”. In un certo modo è stato per me stupefacente vedere come quest’uomo ormai quasi novantenne (e in tempi così difficili, tempi nei quali, per sua stessa ammissione, la fiducia nel potere dell’argomentazione sembra essere quasi perduta) sia ancora strenuamente attaccato all’idea di una ragione “regolativa”.

È stato insomma un bellissimo pomeriggio.

Per approfondimenti: http://www.centrofilosofico-karl-otto-apel.net/

6 thoughts on “Strana la vita (II)

  1. Che bello… questi discorsi hanno veramente un grandissimo fascino… grande Gabry !!!

    Lo dico da studente di scienze sociali… 😉

    ciao. BERTO

  2. scusa gabriele, ma nel momento in cui è stata scattata la foto non stavi parlando di bobo rondelli?

  3. dal movimento delle mani sembra tu gli stia dicendo: “guarda che bobo rondelli cià du’ palle ‘osì!”, o forse mi sbaglio… 🙂

  4. anche dallo scatto dell’omino di sinistra, che sembra pensare: “ma che cazzo sta dicendo?!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...