Notizia molto importante

Luigi DAmbrosio, alias Superciuk

Luigi D'Ambrosio, alias Superciuk

I bambini dicono le bugie. Ma anche gli adulti le dicono, chi più, chi meno. Il nostro superciuk, per esempio, ne racconta tante. Generalmente su di me*.

Come gli affezionati lettori di questo blog già sapranno, qualche giorno fa la blogosfera locale si è arricchita di una preziosa new entry. Il blog di Alessandro Bertoldi, detto Berto. Evviva! Grandi fuochi d’artificio eccetera. Il karaoke inneggiante al premier di questo paese distrutto adesso ha una nuova voce (quasi bianca, data l’età del nostro).

Tra i latori di auguri non poteva mancare superciuk. Ed ecco cosa scrive:

Non posso farlo (farti gli auguri, ndr) dalla Failla o sul balcone del livornese , perché mi impediscono di esprimermi.

Ti impediscono di esprimerti??? Ma per nulla, stellina piagnona e adorata! Figuarati se io ti impedisco di esprimerti. È del tutto logico, poi, che tu volessi pubblicare proprio qui, sul mio blog, gli auguri per l’apertura del blog di Berto. Ci mancherebbe. Qui tu hai naturalmente il diritto/dovere di pubblicare tutto quello che ti viene in mente. Fa come se fossi a casa tua (visto che a casa tua, cioè sul tuo blog, non pubblichi nulla). Guarda qui. Io ti sbatto addirittura in prima pagina! 🙂

http://aleberto.wordpress.com/

___________________________________

* Devo rettificare. Come chiarisco al commento n. 9, il povero D’Ambrosio non poteva realmente pubblicare più nulla qui, perché la funzione filtra-spam lo respingeva. Non per cattiveria. Solo che evidentemente Luigi postava da un computer non abituale e quindi il sistema non lo riconosceva. Malmenandolo a quel modo. Luigi, accetta le mie scuse.

Lo specchio del paese

Considerate questo. Durante il weekend, a causa del cosiddetto “esodo d’agosto”, milioni di auto incolonnate per ore, sotto il sole bollente. Al di sopra di esse, nell’azzurro celeste, un elicotterino messo a disposizione dal “premier” per farsi recapitare “in villa” alcuni medici della clinica von Guggenberg di Bressanone (dovranno impostare “un percorso di cure anti-stress e dimagranti per il presidene del Consiglio”, come si legge nell’edizione odierna dell’Alto Adige).