Verità come paradosso

La verità è letteralmente un para-dosso (ciò che “passa accanto all’opinione corrente”, rovesciandola). Per questo il “liberato” della caverna platonica, quando risale all’aperto e “vede” il sole, deve coprirsi gli occhi. La verità, ciò che risplende, lo rende inizialmente cieco, ma di una cecità diversa dalla semi-cecità che lo affliggeva quando era legato, assieme ai compagni, nel fondo della terra.